Omicidio Scazzi: Sabrina Misseri resta in carcere

Il GIP del Tribunale di Taranto ha deciso di mantenere la misura cautelare restrittiva nei confronti di Sabrina Misseri, indagata per aver partecipato attivamente all’uccisione di sua cugina Sarah Scazzi. Nel frattempo gli avvocati della giovane neo indagata, hanno presentato gli atti per partecipare agli accertamenti dei RIS di Roma sul telefono cellulare della vittima e sull’auto di Michele Misseri, reo confesso dell’omicidio.