Leonardo Manera

Leonardo Manera, pseudonimo di Leonardo Bonetti, è un comico e cabarettista italiano.
Cabarettista ed autore di molti dei suoi testi, ha ottenuto vari riconoscimenti a livello nazionale come ad esempio nel 1996, vincendo il “Festival nazionale del Cabaret” e l’anno seguente il “Festival di cabaret Città di Cremona”, oltre al premio della critica alla “Zanzara d’oro”, trasmesso su Rai Uno.
Dal 1999 inizia anche a impegnarsi come attore, recitando nei film “La grande prugna” (1999) di Claudio Malaponti e “Ma femme s’appelle Maurice” (2001) di Jean Marie Poiret. Tra i suoi personaggi ricordiamo il ventriloquo Vasco e il mimo Mimmo. Per la televisione ha partecipato a diversi programmi comici come Seven Show, Paperissima, Quelli che il calcio, Ciro, Belli dentro, Zelig, Zelig Circus e Zelig off.
Alcuni suoi personaggi sono diventati particolarmente celebri, come il ventriloquo Vasco a cui hanno causato “una lesione alla retina”, il depresso monocorde che invia “Un saluto festoso a tutti”, l’alienato che ripete ossessivamente “Adriana … Adriana” o Piter, parodia del ragazzo della provincia bresciana e Petrektek, nella parodia del cinema polacco (ispirandosi in realtà ai film del regista finlandese Aki Kaurismaki).