Daniela Griglié – Storia di un riccio bianco

riccio 225x225_copertina_web“Storia di un riccio bianco” è una favola semplice che porta con sé un messaggio altamente educativo. Consigliato quindi per bambini dai quattro anni in su.
In un freddo giorno invernale nasce un riccio molto speciale. Un riccio albino: lui candido tra una moltitudine di ricci scuri. Non subito si rende conto della sua diversità, ma una volta che ne diventa consapevole, decide di lanciarsi in una fantastica avventura che lo porterà lontano dalla sua famiglia e dalla sua casa, alla ricerca dell’unica cosa che potrebbe aiutarlo a essere come tutti gli altri: la mela-Nina.
Riccio ci accompagnerà in rima lungo tutti i passi della sua tenera storia. Insieme a lui, altri simpatici personaggi: il dottor Merluzzo, zia Tonnina, il signor Gronco e Alice, la bambina albina che con dolci parole farà capire al piccolo protagonista la verità più importante: al di là dei “colori”, ciò che conta è essere se stessi.

L’AUTORE

Agata Daniela Grigliè nasce a Palermo il 28 novembre 1978.
Insegna nella Scuola dell’Infanzia dal 1996, dove ha coltivato la passione per i bambini e i libri, i quali presentano, a suo avviso, le medesime caratteristiche quali sensibilità, inattesa, divertimento ma soprattutto incanto. Sarà proprio il desiderio di restituire loro quanto essi gratuitamente donano che la farà immergere nell’oceano infinito delle storie per bambini.
Laureata in Scienze dell’Educazione, progettista di laboratori per l’infanzia e pedagogista, fa il suo esordio letterario nel 2012 con I capricci di Tommasina (Istituto Poligrafico europeo). Inoltre ha collaborato alla raccolta I racconti del faro (Qanat 2014).

Titolo: Storia di un riccio bianco
Autore: Daniela Griglié
Illustratore: Francesca Mellina
Editore: Edizioni LEIMA
Collana: Le Sirene
Genere: libri per bambini
Pagine: 48
Prezzo: € 14,00
Formato: 22,5×22,5
Rilegatura: Cartonato
ISBN: 978-88-98395-18-7

L’ILLUSTRATORE

Francesca Mellina nasce a Palermo il 2 febbraio 1986.
Conseguita la Maturità Artistica, lavorerà come assistente all’infanzia. Grazie a questa esperienza maturerà in lei la passione per l’illustrazione di libri per bambini.
Ha partecipato a workshops di perfezionamento dell’acquerello, una tecnica che esprime delicatezza e leggerezza dell’immagine e ad oggi rappresenta il suo credo artistico.
Realizzazione di murales e scenografie inerenti al mondo infantile arricchiranno la sua esperienza. Esordisce nel 2012 con il libro I capricci di Tommasina. Una storia narrata in rima (Istituto Poligrafico Europeo).