La Cassazione annulla la decisione del tribunale della libertà. Restano dunque in carcere Flavio Carboni e Pasquale Lombardi, i due coinvolti nell’inchiesta della loggia P3. Rimane quindi in vigore la custodia cautelare nei loro riguardi, precedentemente emessa dal GIP di Roma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here