Guy Pearce

GUY PEARCE (Weyland) è nato in Inghilterra e cresciuto in Australia dall’età di tre anni. Sempre interessato a recitare, con un talento particolare per cogliere perfettamente gli accenti, ha partecipato a diverse rappresentazioni teatrali da giovane, per poi passare alla televisione con la soap opera australiana Neighbours nel 1985, incarnando il ruolo di Mike Young per diversi anni. Inoltre, è stato impegnato anche in altri telefilm, come Home and Away (1988) e Snowy River: The McGregor Saga (1993).
Nel 1994, Pearce si è fatto notare al cinema nella parte di una drag queen in Priscilla, la regina del deserto (Priscilla, Queen of the Desert) di Stefan Elliott. In seguito, è apparso in diverse produzioni americane, tra cui L.A. Confidential, Regole d’onore (Rules Of Engagement), Montecristo (The Count of Monte Cristo), The time machine – Dove vorresti andare? (The Time Machine) e soprattutto in Memento di Christopher Nolan.
Successivamente, è apparso nell’acclamato La proposta (The Proposition, 2005), diretto da John Hillcoat, con cui ha lavorato nuovamente a The Road. Pearce ha conquistato grandi consensi nei panni di Andy Warhol in Factory Girl, ha incarnato Harry Houdini in Houdini – l’ultimo mago (Death Defying Acts) di Gillian Armstrong ed è stato impegnato in un cammeo nella pellicola di Kathryn Bigelow, vincitrice agli Academy Award, The Hurt Locker.
Si è calato nei panni di Edward VIII nel film di Tom Hooper che ha vinto diversi Oscar Il discorso del re (The King’s Speech). Più di recente, ha lavorato all’acclamato dramma criminale Animal Kingdom; al thriller Solo per vendetta (Seeking Justice), al fianco di Nicolas Cage; nell’horror-thriller Non aver paura del buio (Don’t Be Afraid of the Dark), prodotto e sceneggiato da Guillermo del Toro; alla pellicola drammatica 33 Postcards; e all’avventura di fantascienza Lockout, sceneggiata da Luc Besson. In futuro, lo vedremo in Lawless, che vede impegnato anche Tom Hardy.
Ha conquistato un Emmy® Award per il miglior attore non protagonista in una miniserie o un film, grazie al prodotto della HBO Mildred Pierce, che gli ha anche permesso di ricevere delle candidature ai Golden Globe e agli Screen Actors Guild Award®. La miniserie vedeva protagonista Kate Winslet ed era diretta da Todd Haynes.