Siamo in off topic, ma tanto ci piace l’opera di questo artista parmense che vogliamo presentarvela.
Roberto Talignani si è diplomato in scenografia alla scuola di Parma, città nella quale è nato alla fine del 1945. Ha poi proseguitogli studi all’Accademia di Brera a Milano nel corso dello scenografo Pietro Varisco insieme alla scuola di pittura del maestro Domenico Cantatore. E’ a Milano che ha avuto stimolanti contatti con artisti e critici d’arte quali Raffaele De Grada, Mario De Micheli, Guido Ballo, l’incontro con Carlo Carrà, che hanno segnato importanti tappe del suo percorso pittorico.
Si è proposto al pubblico con mostre personali e collettive a Milano, Parma, Mantova, Verona, Modena, Reggio Emilia, Vasto ed in altre esposizioni in altri comuni.
La sua espressione artistica si è sviluppata con ricerca e sperimentazione sempre in ambito rigorosamente figurativo. Nei suoi quadri, poco è concesso ad una pennellata “pittorica”, preferendo adoperare una pennellata precisa, analitica, con cui costruire le sue figure.
Oggi le sue opere sono il risultato di una continua ricerca di proporzioni, colori ed elementi estetici quali linee e senso plastico, gli stessi che hanno sempre costituito i canoni del “bello” in arte, da Prassitele a Raffaello, passando da Paolo Uccello a Benozzo Gozzoli a Donatello.
L’osservazione e lo studio delle opere della Grecia classica, e le opere del Medioevo e Rinascimento italiano, ha portato Roberto Talignani a volerne ripetere le linee, a volte attraverso la vera e propria copia, anche se con rielaborazioni, ricostruzioni fantastiche, restauri ideali, con l’utilizzo di tutti gli elementi decorativi, ornati e colori, individuati in antichi monasteri, palazzi e musei.
L’uso dell’immagine del cavallo non è casuale. La riproposizione del ”bello” in arte come momento di ricerca, può essere agevolata da quell’insieme di linee stupende che un cavallo ha già, per sua natura, e se poi queste linee sono quelle già adoperate da Donatello o Fidia, si ha un risultato straordinario.
http://www.wix.com/talignani/quadri#!portfolio/vstc1=page-1

Fonte: BlogModa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here