Viktoria Mullova

foto Mullova AR @Sasha Gusov BBC Music Magazine_mViktoria Mullova ha studiato alla Scuola Centrale Musicale e al Conservatorio di Mosca. Il suo straordinario talento si è imposto all’attenzione internazionale quando vinse, nel 1980, il 1° Premio al Concorso Sibelius di Helsinki e la Medaglia d’oro al Concorso Ciaikovskij, nel 1982. Da allora ha suonato in tutto il mondo con le più grandi orchestre, i più celebri direttori ed è stata ospite dei più importanti Festival internazionali.
L’interesse per la prassi esecutiva originale l’ha portata a collaborare con complessi di strumenti originali fra cui The Orchestra of the Age of Enlightenment, il Giardino Armonico, il Venice Baroque e l’Orchestre Revolutionnaire et Romantique.
L’avventura di Viktoria Mullova nella musica contemporanea inizia nel 2000 con l’album “Through the Looking Glass” nel quale suona brani di world, jazz e pop music arrangiati per lei da Metthew Barley. In récital suona regolarmente con Katia Labèque e di recente ha formato un Duo con il fortepianista Kristian Bezuidenhout, con il quale ha inciso un cd dedicato alle Sonate di Beethoven. L’incisione dei Concerti di Vivaldi con Il Giardino Armonico, diretto da Giovanni Antonini, ha vinto il Diapason d’Or 2005 e il recente cd con Kristian Bezuidenhout è stato unanimemente acclamato. Altre incisioni comprendono l’Ottetto di Schubert con il Mullova Ensemble, un récital con Katia Labeque, le Sonate di Bach con Ottavio Dantone e le Sonate e Partite di Bach per violino solo.