MESSICO – Narcoguerra. Assassinati gli investigatori della strage di Tamaulipas

Sono stati assassinati due funzionari di polizia che investigavano sulla strage di Tamaulipas, nel nord del Paese al confine con il Texas, nella quale sono morti 72 migranti clandestini.
I cadaveri di Roberto Jaime Suarez Vazquez, agente del ministero a capo delle indagini, e di Juan Carlos Suarez Sanchez, segretario della Sicurezza pubblica locale, sono stati trovati a Mendez, una localita’ vicina a San Fernando, dove furono ritrovati i corpi dei migranti.
Secondo la versione fornita dall’unico sopravvissuto al massacro, i clandestini sono stati uccisi dai sicari del gruppo armato dei Los Zetas.

fonte aduc