Caso Ruby: Blitz della Polizia nella casa-famiglia e dichiarazioni della ragazza

La Polizia di Genova ha fatto irruzione all’interno dell’istituto Kinderheim di Sant’Ilario, nella stanza della ragazza marocchina, Ruby, sequestrando vari suoi effetti personali fra i quali, abiti e scarpe firmati, foto ed altro materiale ancora. La Polizia ha inoltre interrogato tutte le ragazze presenti nella struttura. La direttrice della casa-famiglia ha confermato alla stampa del blitz da parte delle forze dell’ordine. Ma Ruby ha comunque voluto dire la sua e ha dichiarato al settimanale Oggi: “Dopo essere uscita dalla Questura di Milano parlai con Berlusconi e lui mi disse che non voleva più vedermi. La Minetti mi disse invece che ero incosciente e mi invitò a farmi la mia vita. La mia sola colpa è stata quella di aver mentito sull’età. La colpa di Silvio, invece, è quella di fare entrare in casa sua gente che non conosce. Lui è un’istituzione, dovrebbe comportarsi di conseguenza”.