Codacons sul piede di guerra contro gli aumenti delle tariffe autostradali, è stato già presentato un esposto presso la UE ed è allo studio una class action per cui sono stati invitati gli automobilisti a conservare gli scontrini per chiedere , in futuro, i rimborsi; il tutto si baserebbe sul fatto che il provvedimento varato dal governo sarebbe da configurare come aiuto di stato per l’ANAS, cosa espressamente vietata dalle leggi UE