LOTTA AL BULLISMO: LANCIO DELLA CAMPAGNA #BULLOMIHAIROTTOL’associazione Soccorso Rosa Onlus lancia ufficialmente l’ambizioso  progetto “#bullomihairotto “ presso la  Casa dei Diritti in Via De Amicis 10 Milano- lunedì 12 ottobre 2015 alle ore. 11.00 .
L’evento sarà aperto con la presentazione al pubblico presente del libro “Bullo Mi Hai Rotto” scritto dall’Avvocato Armando Cecatiello.

Milano, 7 ottobre 2015: #bullomihairotto e’ un progetto che nasce dall’esperienza nelle scuole dove, da diversi anni, l’associazione Soccorso Rosa Onlus opera interventi mirati contro la violenza sulle donne e sulla parita’ di genere con il progetto Di Pari Passo ideato dalla Psicologa Nadia Muscialini.
Il progetto “Bullo mi hai rotto” pensato dall’Avv. Armando Cecatiello per Soccorso Rosa Onlus, vuole dare una risposta a 360 gradi alle domande delle famiglie, degli insegnanti e dei ragazzi sul fenomeno del bullismo.
“Ascoltando i ragazzi in questi anni – dichiara Armando Cecatiello- abbiamo avuto la conferma che il fenomeno del bullismo è ormai diffuso a macchia d’olio con un aumento notevole soprattutto tra il sesso femminile. E’ un fenomeno traversare che colpisce tutti i con testi sociali. Sia in televisione che sui giornali appaiono spesso servizi sulla piaga del bullismo che sottolineano la necessita di avere informazioni chiare ma soprattutto strumenti efficaci per combattere il fenomeno”.
Il progetto #bullomihairotto, che parte con la pubblicazione del libro “Bullo Mi Hai Rotto”  ( ed. Boston Publishing) dell’Avvocato Armando Cecatiello, affronta l’argomento del bullismo con lo stesso linguaggio dei giovani, attraverso un approccio pratico e con una comunicazione veloce e d’impatto.
Sempre il 12 ottobre 2015 partirà una campagna su Facebook di sensibilizzazione sul fenomeno del bullismo e verrà lanciato il sito www.bullomihairotto.it
Il libro può essere scaricato gratuitamente su itunes store o dal sito www.bullomihairotto.it. Il progetto prevede, su richiesta delle scuole o dei genitori, interventi mira ti con avvocati specializzati e psicologi, che potranno spiegare gli aspetti legali connessi al fenomeno del bullismo, l’uso dei social e i risvolti civili e penali del fenomeno.