‘Ndrangheta: Eccidio di Duisburg, gli avvocati di Strangio chiedono di sentire i testimoni

I difensori di Giovanni Strangio, indagato per la faida di ‘Ndrangheta che portò all’omicidio di due persone nel 2009 a Duisburg, hanno chiesto ai PM di ascoltare i testimoni e ribadito che Stangio non poteva aver preso parte in nessuna maniera alla faida in quanto risulta che qualche giorno prima era partito per l’Olanda. Strangio è difeso dagli avvocati Carlo Taormina ed Antonio Russo i quali hanno presentato regolare richiesta per l’audizione dei testi, presso la Corte d’Assise di Locri, in cui è in corso il processo a 14 imputati per la faida di San Luca che culminò con l’eccidio di Duisburg, tra cui c’è anche Strangio