Ritrovato morto un uomo di 32 anni, Giuseppe Padula, risultava scomparso dallo scorso 10 settembre. Sarebbe stato ucciso con dei colpi d’arma da fuoco in testa e secondo gli investigatori l’omicidio potrebbe rientrare nell’ambito della faida del Gargano che è in corso ormai da decenni. La vittima dell’assassinio era nipote dei fratelli Vincenzo e Giuseppe Padula, a loro volta condannati all’ergastolo per l’omicidio di Michele Russo e suo figlio Matteo. Il cadavere di Padula è stato trovato nelle campagne di Apricena e secondo un primo esame esterno, presenta un foro alla testa derivato da un colpo di arma da fuoco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here