Divisi da un vetro, il pentito Gaspare Spatuzza e l’ex agente dei Servizi Segreti Lorenzo Narracci. Con queste modalità è stato condotto il confronto fra i due in cui Spatuzza avrebbe riconosciuto l’ex uomo del SISDE da lui stesso considerato la persona esterna alla mafia avrebbe partecipato ai preparativi della strage di Via D’Amelio. Spatuzza ha confermato agli inquirenti che indagano sulla nuova indagine circa le stragi del ’92: “È lo stesso che mi avete fatto vedere nella foto”. Spatuzza ha affermato di aver visto Narracci insieme ai mafiosi mentre veniva imbottita la FIAT 126 utilizzata per far saltare in aria Paolo Borsellino e la sua scorta. Spatuzza però ha anche precisato di non essere convinto al 100% che si tratti proprio di lui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here