All’alba di oggi, a ridosso di una scuola tecnica alla periferia di Durango, capitale dell’omonimo Stato situato nel nord del Paese, sono state trovate sei teste. Lo hanno reso noto fonti della polizia, precisando che, successivamente, poco lontano, sono stati trovati i rispettivi corpi, con addosso ‘narcomessaggi’.
Nella stessa area, e’ stata scoperta anche una nuova fossa comune, con dentro 11 cadaveri, uno dei quali di una donna.
Salgono cosi’ a 166 i corpi rintracciati in fosse clandestine dall’inizio dell’anno nello Stato di Durango.
Il tutto rientra nell’ambito dei feroci regolamenti di conti tra le bande dei narcotrafficanti per il controllo delle coltivazioni di papavero (per l’oppio) e di marijuhana, che si estendono anche negli Stati di Sinaloa e Chihuahua che, per questo motivo, viene definito ‘il triangolo dorato’ del Messico.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here