Summit della UE: un flop come l’euro…

La Germania che “trucca” i propri bilanci e la vuole far da padrone, la Grecia in fallimento, la Spagna alla deriva, l’Italia che va a fondo, la Francia attaccata dalle agenzie di rating e gli altri stati, chi più, chi meno, in mezzo ai guai, non sono riusciti ad approvare il bilancio per i prossimi sette anni. Le discussioni del vertice si sono interrotte, nella sera di ieri, dopo che tra i Paesi sono emerse differenze sostanziali nella misura del bilancio dell’UE per il 2012-2020. Il vertice di ieri ha evidenziato le divisioni all’interno dell’Unione Europea.