L’Organizzazione di Liberazione della Palestina denuncia all’Onu le violazioni israeliane del cessate il fuoco

L’Olp (Organizzazione di Liberazione della Palestina), ha diffuso un comunicato nella giornata di oggi, nel quale ha denunciato alle Nazioni Unite le violazioni del cessate il fuoco da parte dello stato d’israele.  I rappresentanti dell’OLP affermano che ieri soldati israeliani hanno ucciso un palestinese di 20 anni e ferito altri 25 palestines. Secondo l’OLP, il ragazzo stava partecipando ad una manifestazione di protesta vicino la barriera che separa Israele dalla Striscia di Gaza. Il portavoce dell’esercito israeliano sostiene che il ragazzo faceva parte di un gruppo di 300 persone, le quali stavano  cercando di rompere la barriera. I soldati israeliani sarebbero stati costretti ad aprire il fuoco sulla folla, solodopo aver sparato dei colpi di avvertimento.