Gli oppositori del presidente Morsi, che manifestavano al Cairo, costretti a lasciare la piazza con i gas lacrimogeni

La polizia ha costretto gli oppositori del presidente Morsi che manifestavano a lasciare la piazza nella notte con i gas lacrimogeni. Inizialmente gli oppositori pensavano di manifestare ad oltranza. In piazza Tahrir sono state smantellate circa 20 tende, sotto le quali diverse migliaia di persone si erano radunate. I manifestanti di oltre venti diversi gruppi politici protestavano contro il decreto presidenziale secondo il quale le decisioni del capo dello Stato non possono essere impugnate in tribunale fino all’elezione di un nuovo parlamento e contro lo scioglimento della Commissione costituzionale, previsto dalla riforma di Morsi.

Fonte: http://rus.ruvr.ru/