I caccia dell’aviazione militare pakistana hanno bombardato la città di Orakzai e risultano uccisi 22 integralisti e i raid si sono susseguiti per tutta la giornata di ieri spingendosi fino alla parte settentrionale che confina con l’Afghanistan. Nello scorso maggio alcune fonti militari avevano annunciato di aver ripreso il controllo sulla regione, ma le operazioni di bombardamento si sono continuamente susseguite da quel momento fino ad oggi, contro le basi di militanti talebani.