Dal primo settembre, in Austria sono vietati i centri per l’abbronzatura ai minori di 18 anni, contro il limite precedente di 16. Il provvedimento concerne 800 strutture e vale anche per i solarium installati in alberghi, piscine e centri di bellezza. Chi viola la norma è passibile di 2.180 euro di multa, ma sarà difficile controllare gli impianti attivati inserendo le monete in una macchinetta. E se i medici approvano la normativa, i gestori dei centri paventano la chiusura di un terzo delle strutture, considerato che gli adolescenti costituiscono una robusta quota di clienti. Il Parlamento ha preso la decisione per motivi di salute: più giovane è la persona che s’abbronza sul lettino, più alto è il rischio di un tumore alla pelle, come dimostrano vari studi dermatologici.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here