CINA – Censura. Il leader cinese parla di libertà di parola… all’estero

Il premier cinese Wen Jiabao parla apertamente di libertà di parola, mette in causa la “supremazia del partito”, accenna al multipartitismo in un’intervista rilasciata alla Cnn, e in patria viene censurato. Nessun giornale nè alcun sito internet ufficiale ha infatti riportano le sue parole, che invece hanno alimentato il dibattito sui siti sfuggiti alla censura.

fonte aduc