L’autopsia eseguita sul corpo della povera ragazza di Avetrana non è riuscita ad accertare se vi sia stata effettivamente della violenza sessuale post morte in quanto il cadavere della giovane presenta molte deteriorazioni a causa del fatto che è rimasto immerso nell’acqua per più di 40 giorni. L’unica magra consolazione che perviene dall’esame autoptico, è che la ragazzina è andata in choc appena Misseri le ha stretto la corda al collo e dunque pare non abbia sofferto perché ha subito perso i sensi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here