Rifiuti Napoli, Prefetto: “Emergenza per ritardi e ripensamenti”

224

“Le amministrazioni locali realizzino un piano approvato dal Parlamento”. Questa è l’esortazione del Prefetto di Napoli, Andrea De Martino in merito alla questione dell’emergenza rifiuti a Napoli che in questi giorni sta ‘infuocando’ le strade di diversi quartieri vesuviani. De Martino adduce la responsabilità dei disordini, alle amministrazioni locali, ree di aver avuto dei ritardi e dei ripensamenti nello svolgere ed applicare leggi e operatività nel settore. Il Prefetto ha inoltre aggiunto: “Per legge sono le amministrazioni locali quelle che devono governare il ciclo dei rifiuti. Riprendano con efficace collaborazione e pieno impegno a realizzare i vari momenti previsti, secondo tappe già indicate, dal Parlamento, perché soltanto cosi’ si uscirà dalla situazione di crisi”. Intanto l’Assessore all’Igiene Urbana del Comune di Napoli, Paolo Giacomelli, ha assicurato: “Con il servizio predisposto da ASIA questa mattina e’ stata completata la rimozione dei rifiuti ancora giacenti in alcune strade cittadine. Nella scorsa settimana circa 800 tonnellate di rifiuti si erano accumulate nelle strade a causa dei disservizi di Enerambiente dovuti alle improvvise astensioni dal lavoro di molti autisti, e in questi quattro giorni tutti i materiali sono stati completamente rimossi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here