Italia_al_terzo_posto_per_utilizzo_di_antibiotici_negli_animali_da_macello_Segue_Spagna_e_Cipro

Il Italia il 50% del consumo degli antibiotici avviene negli allevamenti di polli, tacchini e suini. Un abuso che ha diffuso il problema dell’antibiotico resistenza nel settore animale. E’ quanto emerge dai dati del Piano Nazionale di Contrasto dell’Antimicrobico-Resistenza presentati in uno studio del Policlinico Gemelli, pubblicato sulla rivista Igiene e Sanita’ Pubblica, da cui emerge che il fenomeno dell’ antibiotico-resistenza puo’ essere aggravato dalla trasmissione di batteri dall’animale all’uomo tramite contatto diretto o attraverso il consumo di alimenti.