Giornata mondiale diritti umani: azioni di solidarietà per la tribù più minacciata del mondo

In concomitanza con la Giornata mondiale ONU per i diritti umani, i sostenitori di Survival hanno manifestato in vari paesi per sollecitare il Brasile a salvare gli Awá, la tribù più minacciata del mondo.

Una donna in costume carnevalesco ha guidato la manifestazione davanti all’ambasciata brasiliana di Londra esibendo un chiaro messaggio diretto al governo. Accanto a lei, un gruppo di sostenitori di Survival con magliette, cartelli e adesivi recanti lo stesso slogan: “Brasile: salva gli Awá”.

Le manifestazioni inaugurano una campagna virale mondiale di Survival che sollecita la gente a “liberare la fantasia” per far crescere ovunque un forte movimento d’opinione a sostegno della tribù.

Survival International, che ha coordinato presidi simultanei in 6 capitali europee e in California, ha poi consegnato una lettera ad ambasciatori e consoli del Brasile in ognuna delle città coinvolte: Londra, Parigi, Madrid, Milano, L’Aia, Berlino e San Francisco.

Il testo chiede al Brasile di mantenere le promesse fatte, ovvero l’impegno ad adottare “misure urgenti” per espellere gli invasori illegali dai territori awá già demarcati.

“Se l’invasione e la distruzione non saranno fermate adesso, subito” si legge nella lettera, “noi [Survival] crediamo che gli Awá avranno ben poche speranze di sopravvivere.”

In Spagna, i sostenitori di Survival hanno anche consegnato all’ambasciata una grande scatola per ricordare alle autorità i quasi 50.000 messaggi già inviati al Ministro della Giustizia da quando la star cinematografica Colin Firth, testimonial dell’associazione, ha lanciato la campagna per la tribù, nel mese di aprile.

Gli attivisti olandesi hanno realizzato stencil giganti nella famosa piazza Dam di Amsterdam mentre a Milano i sostenitori di Survival si sono radunati in piazza Duomo, indossando pettorine e cartelli di solidarietà.

“La preoccupazione internazionale per la drammatica situazione in cui versa la tribù più minacciata del mondo si è mantenuta forte e chiara per quasi tutto l’anno” ha commentato il direttore generale di Survival Stephen Corry. “Ciò nonostante, la deforestazione illegale continua ad avanzare rapidamente. Gli Awá e i loro sostenitori chiedono al Brasile di usare la Giornata mondiale ONU per i diritti umani come trampolino di lancio per un intervento.”

Fonte: www.survival.it