A esattamente cinque anni dalla legalizzazione dei matrimoni fra omosessuali in Spagna, il 30 giugno 2005, non e’ stato registrato il boom annunciato allora dalle associazioni, ma la proporzione di unioni fra coppie gay o lesbiche rispetto all’insieme e’ in crescita costante.
Nel 2009 i matrimoni fra omosessuali sono stati il 2% circa delle unioni registrate in Spagna, secondo i dati dell’istituto nazionale statistiche Ine pubblicati oggi dal quotidiano El Mundo.
Le previsioni delle associazioni nel 2005, secondo El Mundo, erano di 100mila matrimoni nei primi tre anni della riforma.
Dall’estate del 2005 alla fine del 2009 i matrimoni gay sono stati invece in Spagna 16.060, secondo i dati Ine citati da El Mundo.
La proporzione rispetto all’insieme e’ tuttavia in crescita costante: dallo 0,6% nel 2005, all’1,5% nel 2008 e al 2% nel 2009. Questo anche in seguito al calo del numero dei matrimoni fra eterosessuali, scesi da 194mila a 172mila fra il 2008 e il 2009, a causa fra l’altro della crisi economica.

fonte aduc