Pantin, nei pressi di Parigi, è stata inaugurata la prima scuola ad impatto energetico zero. Consuma meno di quello che produce in termini di energia elettrica, sul tetto ha posizionati tutta una serie di pannelli solari e tubi per assicurare il riscaldamento dell’acqua oltre che il convenzionale impianto elettrico per assicurare l’illuminazione dello stabile. Lo stabile è stato progettato e costruito, orientandolo per sfruttare al meglio l’accumulo dei raggi solari ed è costato il 25% in più di una scuola normale, per un totale di circa 14 milioni di euro, ma gli esperti assicurano che il risparmio energetico consentirà di ammortizzare la differenza dei costi entro 15-20 anni.